venerdì 29 maggio 2015

[Fitness] Cardiofrequenzimetro Polar RCX3

Buongiorno ragazze!

Dopo quasi un anno dal mio lancio a capofitto nel mondo del fitness non posso non parlarvi di questa fascia.
Lo scorso anno, come vi avevo gia` raccontato qui, ho deciso seriamente di mettermi a fare attivita` fisica con una certa costanza, complice un metabolismo lento che non mi concede di avere risultati soddisfacenti con le diete.

Per fare questo senza pero` sottoporre il mio povero cuoricino a sforzi sovrumani mi sono dotata di una fascia cardio, non sono leggera e non bisogna sottovalutare MAI quanto questo "pesi" sul cuore.
Consiglio inoltre a tutti coloro facciano attivita` fisica di usarlo, ce ne sono di molto economici in giro, e vi aiutera` a tenere traccia degli allenamenti, a pianificare diversi tipi di allenamento per rendere il vostro training piu` vario e completo.





Quello che ho scelto io e` stato il Polar RCX3.
Polar perche` ho deciso di puntare su una marca leader del settore e specializzata in cardiofrequenzimetri, la scelta del modello invece e` stata veicolata dal tipo di attivita` che mi piace piu` fare, corsa (ma non necessitavo di GPS avendo il cellulare con tale funzione), spinning e attivita` varie; la possibilita` di avere una sorta di personal trainer virtuale mi incuriosiva non poco ma ammetto di non averlo sfruttato piu` di tanto.

Ma veniamo alla recensione vera e propria...

La fascia aderisce bene e funziona perfettamente registrando la frequenza con precisione via via crescente man mano che lo si usa, credo si tari sul vostro massimo nel tempo.
La lettura dello schermo durante l'allenamento e` facile anche solo lanciando un'occhiata se si sta correndo o pedalando perche` lo schermo e` grande e nitido; inoltre, la possibilita` di scelta tra 4 differenti schermate fa` si` che possiate tenere d'occhio quello che piu` vi interessa, frequenza, calorie, zona cardiaca o tempo.



La retroilluminazione dello schermo a onor del vero non e` agevolissima da cliccare, ma si riesce a fare senza troppi problemi.

Una volta terminato l'allenamento avrete un resoconto sul tipo di allenamento effettuato, frequenza massima, media e minima tenute in allenamento, kcal bruciale e percentuale di grassi.


Cliccando su Altri dettagli vi spiegherà a cosa vi è servito l'allenamento....interessante per chi non è del mestiere!


Lo utilizzo da un anno ma nonostante questo né la batteria del sensore né dell'orologio fanno capricci, né tantomeno la fascia ha perso elasticità nonostante sudore e risciacqui.

Per me e` diventato un compagno fondamentale soprattutto durante la corsa e lo spinning, perche` sovente non mi e` cosi` semplice riconoscere solo con le mie sensazioni personali un 85% da un 90 e qualcosa %, rischiando di strafare, ma anche e soprattutto per controllare i tempi di recupero a riposo e sotto sforzo.

Un ulteriore compagno è il Polar DataLink, aggeggio USB che consente di trasferire i dati degli allenamenti dal cardiofrequenzimetro al PC, per poter usare e sfruttare il sito www.polarpersonaltrainer.com. Ma di questo ve ne parlerò non appena avrò capito bene come funziona e come sfruttarne le potenzialità!


Trovo si addica soprattutto alle donne perché il cinturino sottile e non lunghissimo non lo rendono, secondo me, troppo adatto ad un uomo.
Il prezzo ufficiale parte da 169 euro per la versione base come la mia, per arrivare fino a 279 euro per la versione con GPS; io però l'ho preso su Amazon nello store Polar e pagato (mamma e papà hanno pagato...:-)...regalo di Laurea!) un centinaio di euro!


E voi usate cardiofrequenzimetro o altre attrezzature da fitness?? Raccontatemelo in un commento!!

A presto

Barbara


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...