mercoledì 29 febbraio 2012

Rossella Urru e tutti i suoi colleghi LIBERI!

Aggiornamento:
Franco Lamolinara, e` stato ucciso ieri 8/03 durante un blitz dell'esercito inglese e nigeriano per liberare lui e i suoi colleghi. La Farnesina e` stata messa al corrente del blitz solo ad azione iniziata. Tutti gli ostaggi sono stati uccisi dai rapitori.

Rossella Urru, invece in data 3/03 e` passata dalle mani dei rapitori alle mani di un mediatore, ma non e` ancora libera e non si hanno notizie di lei.



Ciao ragazze,
oggi non vi parlerò dei soliti argomenti frivoli e truccosi ma di qualcosa d'importante.....
Ho letto l'appello sul blog di Sabrina Ancarola e ho deciso di partecipare insieme a molti altri blogger per alzare la voce, per dire "vogliamo avere notizie! parlateci di loro!"...
11 persone italiane attualmente sono nelle mani di svariati rapitori...chi sono?

Rossella Urru: 29 anni, sarda, cooperatrice del CISP Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli, rapita in Algeria nella notte tra il 22 e il 23 Ottobre 2011. Per saperne di piu' su di lei http://www.rossellaurru.it/


Maria Sandra Mariani: 54 anni, fiorentina, rapita da Al Qaeda per il Maghreb in Algeria il 2 febbraio 2011.

Franco Lamolinara:47 anni,originario di Vercelli, rapito il 12 maggio 2011 mentre lavorava in Nigeria.

Giovanni Lo Porto:38 anni, palermitano, cooperante della ong tedesca Welt Hunger Hilfe rapito in Pakistan il 19 gennaio 2012 insieme ad un collega tedesco.


Agostino Musumeci, Valentino Longo, 31 anni, Letterio La Maestra, 33 anni, Carmelo Sortino, 48 anni, con altri due marinai italiani di cui non son riuscita a trovare i nomi e altri colleghi stranieri, sequestrati dai pirati davanti alle coste dell'Oman il 27 dicembre 2011
Bruno Pellizzari, anche lui ostaggio dei pirati somali dal 10 ottobre 2010.

Vi ricordavate di loro? No? Legittimo...anche i media sembrano averli dimenticati, sicuramente la Farnesina sta lavorando per loro, o almeno lo spero, ma nessuno ne parla! 
Solo Geppy Cucciari ha riportato la notizia alla ribalta parlando di Rossella Urru durante la serata finale di Sanremo e Fiorello l'altro giorno ha pubblicato uno dei suoi video dall'edicola...
Certamente liberarli costa molti soldi, soldi che non abbiamo o che eticamente non andrebbero dati ai rapitori, ma ad un certo punto l'etica a parer mio andrebbe messa da parte, sono una contribuente e sarei ben contenta se i miei soldi venissero spesi per liberarli.
Cosa chiedo? Che si parli di loro, che si mantenga alta l'attenzione della gente, di sicuro solo parlarne non servira' a liberarli, ma loro meritano di essere RICORDATI SEMPRE perche' sono (loro malgrado) eroi...hanno abbandonato le loro vite agiate e facili per andare a lavorare in territori pericolosi a contatto con culture con cui non sempre e' facile rapportarsi.

Usate nei social network l'hashtag #freerossella o #FreeRossellaUrru, per far si che i vostri pensieri vengano letti da tutti!

                                                   LIBERATELI!

(ps. scusate se ho usato gli apostrofi al posto delle lettere accentate ma sto scrivendo da una tastiera americana :D)
Barbara
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...